Borsa di studio "Roberta Lanzino". Si svolgerà il 25 novembre l'evento legato al Liceo Scorza

Il 25 novembre, in modalità a distanza, (suddivisa in due incontri: 9-10,30 e 10,45-12,15) si svolgerà la manifestazione collegata alla XV Borsa di studio Roberta Lanzino, destinata agli studenti del Liceo “Scorza” di Cosenza, istituita dalla Fondazione “Roberta Lanzino” nel 2006 a seguito dell’intitolazione a Roberta della Biblioteca di quella scuola che, negli anni ’80, ne
ha accompagnato il percorso adolescenziale, esaltandone le naturali doti di intelligenza, simpatia, sana gioiosità. Relatrice della mattinata formativa: la professoressa Giuseppina Mostardi, dell’Università Sapienza di Roma che intratterrà studenti e docenti sul tema: “Il valore terapeutico della scrittura e della testimonianza”.

La Borsa di studio, comunque, si innesta nel più ampio e storico Progetto a cadenza annuale, di prevenzione e di sensibilizzazione “Pollicino e Alice - Adolescenti testimoni di parità-“, realizzato con il sostegno della regione Calabria, che la Fondazione offre a Scuole dell’intero territorio calabrese, sin dal lontano anno 2000, prima ancora, cioè, che le agenzie nazionali e internazionali, diffondessero le loro Raccomandazioni in tale direzione. In questa edizione abbiamo consegnato agli studenti e alle studentesse 10 testimonianze reali di donne reali, indicate con nomi di fantasia, che abbiamo incontrato nella nostra quotidiana attività di ascolto, accoglienza, sostegno, ospitalità, assegnando loro il compito di leggerle, di assorbirne la profondità, di coglierne con rispetto la sofferenza, di reinterpretarle in libertà. La risposta, da parte degli studenti, con cui, purtroppo, si è dovuto interloquire a distanza, espressa in video
e in disegni, fumetti, canzoni, brani, è stata numericamente importante e qualitativamente molto significativa per empatia e profondità. Sono pervenuti circa 50 lavori singoli o di piccoli gruppi, con una partecipazione complessiva di 122 studenti e studentesse. Un impegno e un’attività, condivisi con grande entusiasmo e senso di appartenenza anche dai docenti della
scuola, e dal dirigente, Trecroci, che, da quest’anno, ha raccolto il testimone, manifestando subito adesione convinta al progetto.

Data: 
Lunedì, 23 Novembre, 2020